Blog di Psikea

7 segreti di una coppia felice

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Uno dei fattori più importanti per instaurare un rapporto di coppia felice è l’appagamento o meno dei bisogni psicologici di entrambi i partner all’interno della relazione: il fatto che tali bisogni vengano soddisfatti o meno rafforza o pregiudica necessariamente un rapporto.

Ogni coppia felice ci insegna infatti che se un rapporto di coppia non è appagante, sereno e tranquillizzante per i due partner, la relazione può essere in difficoltà.

Ecco quindi un semplicissimo segreto che la psicologia ci insegna riguardo una coppia felice: la mancanza d’appagamento di uno o più dei nostri bisogni psicologici genera sofferenze e disagi psicologici e fisici, che si ripercuotono sulla relazione stessa.

Ricordo che il concetto di bisogno non riguarda solo necessità fisiche come il cibo, ma anche necessità e bisogni psicologici: per vivere non necessitiamo solo della “sopravvivenza fisica” ma anche della “sopravvivenza emotiva”, e nella coppia la sopravvivenza emotiva è basilare, pena il rischio di sentirsi incompresi ed entrare in crisi di coppia.

Come stare bene in coppia

Analizziamo ora quindi quali sono i bisogni psicologici che ogni persona ha bisogno di soddisfare per poter vivere felice, sia da solo che ancor più all’interno di una relazione.

1. Bisogno di sicurezza

Bisogno di sicurezza

Il bisogno di sicurezza è quello di vivere nella nostra “zona di confort” in cui cerchiamo di eliminare ogni dolore e di accrescere il più possibile il piacere. Il bisogno di sicurezza è legato all’istinto di sopravvivenza. Per soddisfare il bisogno di sicurezza le persone usano vari “strumenti”, uno dei quali è il controllo, infatti avere una situazione sotto controllo ci dà più sicurezza.

I vari modi per tenere sotto controllo le situazioni sono ad esempio:

  • studiare;
  • avere più informazioni possibili;
  • organizzare la propria vita;
  • pianificare e gestire le situazioni;
  • esaminare e analizzare ogni esperienza esterna ed interiore.

Tutte le nostre abitudini soddisfano il nostro bisogno di sicurezza, tramite i rituali continui delle abitudini che si fissano costantemente nella nostra mente con “la legge della “ripetizione”. Rinforzare le nostre credenze positive o negative che siano dà sicurezza, rinforzare la nostra identità dà sicurezza.

Migliorare la nostra autostima è un modo positivo per soddisfare il proprio bisogno di sicurezza diventare molto abili in qualcosa: in un mestiere, in una materia, nell’arte, nello sport, può far accrescere la nostra sicurezza.

Avere fede è un modo forte per soddisfare il bisogno di sicurezza, la fede infatti è uno dei “veicoli” più importanti che può dare in assoluto maggiori certezze all’essere umano.

2. Bisogno di varietà

Bisogno di varietà

Ogni cosa che facciamo o che realizziamo prima o poi ci stanca, ci annoia, ed abbiamo bisogno quindi di cambiarla o di variarla in qualche modo, ad esempio se ascoltiamo una canzone che ci piace, prima o dopo ci stanca e ne vogliamo sentire un’altra, stessa cosa se vediamo un film, se mangiamo qualcosa, se facciamo un azione o un lavoro monotono, prima o poi ci stanchiamo di quello che facciamo in modo ripetitivo.

Un altro bisogno dell’essere umano è quello di “varietà”, cioè di cambiare continuamente ogni cosa che facciamo, altrimenti ci stanchiamo.

E’ importante nella vita avere un po’ di sorpresa, imprevedibilità, cambiamento, nuove sfide e diversità.

Ogni cosa troppo scontata ci risulta poco attraente e priva di interesse, non a caso la routine è una delle cause della rottura dei rapporti di coppia o del lavoro.

Ecco alcune cose positive che possiamo fare per variare in meglio la nostra vita di coppia: viaggiare, andare in vacanza, trovare nuove amicizie, coltivare hobbies, andare al cinema, fare sport.

Ecco quali sono invece alcune cose negative da evitare: assumere troppo cibo, assumere alcolici o droghe, giocare d’azzardo, eccedere nell’attività sessuale, sprecare il tempo in cose inutili.

3. Bisogno di importanza

Ogni persona ha bisogno di trovare un significato nella vita e questo si esprime attraverso: il sentirsi unico, il sentirsi speciale per qualcuno, l’essere importante, l’avere uno scopo da realizzare, l’avere un compito da svolgere nella vita, il trovare la propria “mission”.

Questo bisogno di importanza nasconde il vero desiderio dell’uomo e della donna: quello di ricevere amore, e questo bisogno di amore è il vero bisogno che genera quello di essere importanti, infatti spesso il pensiero di diventare famosi, importanti, o di avere successo viene associato al pensiero di ricevere attenzioni e di essere amati da qualcuno o da molti.

Tra le varie azioni positive che svolgiamo per sentirci importanti ricordiamo: mirare al successo, avere titoli accademici (laurea, specializzazioni, dottorati, carriera politica), possessi materiali (case, macchine, avere un tenore i vita alto, ecc), avere un certo stile, classe, essere anticonformisti, sviluppare nuove capacità o conoscenze, farsi desiderare dagli altri, rendersi prodighi verso gli altri (fare volontariato, beneficienza, ecc)

Tra le azioni negative invece che si compiono per essere (o per credere di essere) importanti è quella di denigrare gli altri, di criticare in modo eccessivo cercando di innalzarsi buttando giù gli altri.

Un grande saggio indiano diceva “alcune persone cercano di sentirsi più grandi tagliando la testa agli altri”.

Questa metafora è reale, ed alcune persone si comportano proprio in questo modo, forse anche tu hai potuto constatare questo tra le tue esperienze. Un altro modo negativo per sentirsi più importanti è quello di lamentarsi delle proprie disgrazie, incidenti avuti, dolori, malattie sino ad esaurire chi lo ascolta.

4. Bisogno di amore ed unione

Bisogno di amore ed unione

Il bisogno più grande ed importante che gli uomini e le donne sentono di soddisfare è quello di amore ed unione, verso qualcuno, verso un ideale per condividere la loro gioia con gli altri e per sentirsi parte del mondo e dell’universo, in questo modo gli esseri umani possono dare e ricevere amore.

Tra le azioni o i veicoli che vengono di più utilizzati per soddisfare il bisogno di amore/unione vi sono: la famiglia, le relazioni di coppia, l’amicizia, l’avere un animale in casa, il cercare l’approvazione altrui (anche sacrificandosi per gli altri a volte), fino al fare la vittima o lamentarsi dei propri dolori, oppure seguire un sentiero spirituale, unirsi ad un gruppo o una squadra.

5. Bisogno di evolversi

L’uomo e la donna hanno bisogno di crescere in qualsiasi campo della vita e questo bisogno ha grossa importanza nella riuscita ad instaurare una vita di coppia felice o meno.

  • nel ruolo che hanno in famiglia;
  • nel ruolo che hanno nel lavoro;
  • negli obiettivi che hanno raggiunto;
  • nel settore delle conoscenze che hanno appreso;
  • nelle esperienze di vita;
  • nei livelli di coscienza che hanno raggiunto;
  • in campo professionale;
  • soprattutto nel settore spirituale.

Ovunque manchi una crescita personale, spirituale, interiore, relazionale, professionale, esperienziale, manca anche una piena soddisfazione della persona, un appagamento reale, manca la vitalità, manca l’emozione, la passione, l’entusiasmo, insomma ci stufiamo di ciò che abbiamo realizzato se non continuiamo ad imparare, a crescere, quindi dobbiamo sempre evolverci e crescere ancora e ancora, all’infinito, questo è nella natura dell’uomo.

Come stare bene in coppia? Come creare una coppia felice? Ricordandosi che per essere vitali ed in buono stato, dobbiamo fare ciò che ci fa crescere ed evolvere.

6. Bisogno di contribuire

Se vogliamo essere veramente felici, e se vogliamo una vita appagante dobbiamo soddisfare sempre il bisogno di contribuire, di aiutare gli altri, di renderli partecipi di ciò che abbiamo realizzato nella vita, di dare, di servire gli altri: la vera felicità non è ricevere, ma dare agli altri.

Ad esempio per un insegnante la felicità può dipendere dal fatto che uno o più suoi allievi abbiano appreso tante cose e siano diventati bravissimi in quel settore, i risultati dei suoi allievi gli danno più felicità di altre cose.

Questo può essere spiegato dal fatto che il bisogno di contribuire o aiutare gli altri, soddisfa tutti gli altri bisogni al massimo livello, infatti ci dà:

  • sicurezza (perché ci conferma che siamo capaci di dare agli altri);
  • importanza (cioè ci fà sentire importanti per qualcuno);
  • amore/unione (ci permette cioè di amare e di essere amati da qualcuno);
  • varietà (perché possiamo aiutare in infiniti modi, infinite persone diverse);
  • evolvere e crescere (perché aiutare e dare a qualcuno ci permette di crescere interiormente ed a livello relazionale).

7. Bisogno di libertà

Bisogno di libertà

Il bisogno di libertà è insito in ognuno di noi, è uno dei bisogni più forti e profondi della persona, basta ricordare quante volte in passato l’uomo ha lottato per la libertà, ad esempio le lotte per riconquistare la libertà da parte di un popolo oppresso, le lotte di una moglie verso i soprusi di un marito severo o nei casi estremi violento, la lotta dei ragazzi adolescenti per affermare sé stessi ed avere quanta più libertà possibile nei confronti dei genitori, la libertà degli schiavi del passato nei confronti dei loro oppressori, le lotte delle donne in passato per avere libertà di voto e tante altre avventure e storie simili.

La libertà fa parte dell’uomo e della donna, è una cosa sola con l’essere umano, prova a pensare a vivere senza libertà, come ti sentiresti? ci sarebbe solo dolore, insoddisfazione, rabbia, voglia di riacquistare uno dei nostri tesori più grandi: l’essere liberi. Come esprimi nella tua vita la libertà? Ti senti veramente libero/a? Ti senti libero/a in famiglia? Coi colleghi di lavoro? Col tuo partner? Ti senti libero/a di esprimere quello che senti con tutti?

Vita di coppia, consigli dalla Psicologia

Come suggerisce il nostro psicologo esperto di vita di coppia, Rolando Tavolieri, possiamo fare subito un esercizio di autoconsapevolezza che ci permetterà di conoscere meglio noi stessi e gli altri, ci darà maggiori chance di instaurare una relazione di coppia felice e ci permetterà di verificare cosa abbiamo bisogno per vivere bene in coppia.

Si tratta di verificare quali sono i nostri bisogni più importanti dando una valutazione da 1 a 10 a quelle attività che ci fanno veramente felici, che ci danno una grande soddisfazione e che ci piacciono tanto. Di solito attività o comportamenti che ci piacciono hanno una valutazione molto alta, da 8 in su, al contrario quelle azioni, attività, lavori, comportamenti che dobbiamo fare ma che non ci piacciono hanno una valutazione molto bassa, dallo 0 al 4.

La cosa affascinante è che noi possiamo trasformare le attività ed i comportamenti che non ci soddisfano e che non ci piacciono in comportamenti ed azioni che ci diano piacere e soddisfazione, mutando la percezione dell’esperienza e modificandone la procedura.

Se noi infatti modifichiamo le nostre idee riguardo a qualcosa, e quindi in ciò che crediamo o che impariamo su una persona o su un’esperienza, impareremo ad apprezzarle col tempo, e vedremo che quella persona, attività o esperienza può darci interesse, divertimento che prima non ci dava. Maestra in questo è la capacità di provare empatia per gli altri.

Quali sono i tuoi bisogni fondamentali?

Le persone si comportano in modo diverso in base al fatto che il loro bisogno primario o primo tra quelli visti sinora sia l’uno o l’altro: se ad esempio per una persona al primo posto c’è il bisogno di importanza, si comporterà diversamente rispetto ad una persona che ha al primo posto il bisogno di amore/unione.

Questo influisce non soltanto sulla sua esistenza come singolo, ma anche sulle necessità che la persona avrà in relazione.

I mezzi o veicoli che usiamo per soddisfare i nostri bisogni psicologici determinano la qualità della nostra vita: possono essere costruttivi o distruttivi.

I veicoli costruttivi ci fanno vivere esperienze buone per noi, in linea con i nostri valori e quindi con ciò che sappiamo essere più giusto.

I veicoli distruttivi invece ci fanno vivere esperienze non buone per noi, come ad esempio le esperienze piacevoli a breve termine, ma negative e dolorose a lungo termine.

Quando vediamo noi stessi od un’altra persona che si comporta in un determinato modo ci dobbiamo sempre chiedere quindi: “Quale bisogno sta cercando di soddisfare?”

Rolando Tavolieri

Rolando Tavolieri – Psicologo iscritto all’Albo degli psicologi della regione Lazio, con attestato del corso di Specializzazione Quadriennale di Psicoterapia Gestaltica e Bioenergetica in Medicina Psicosomatica promosso dall’Istituto S.I.M.P. Attestato di esperto in Psicodiagnostica a conclusione di un corso di specializzazione patrocinato dalla regione Lazio.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Inizia a migliorare
la tua vita!

Articoli correlati

Questo sito utilizza i cookies per assicurarti una migliore esperienza di utilizzo.