Blog di Psikea

Come superare una crisi di coppia

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Sei qui perchè vuoi sapere come superare una crisi di coppia: beh non preoccuparti, nella vita di tutti i giorni può capitare a tutti di avere qualche discussione col partner, ad esempio se si ha difficoltà a mettersi d’accordo su qualcosa, se si hanno idee diverse riguardo alle scelte da fare, o nel cercare di imporsi in una decisione da prendere: ecco allora che può sorgere un piccolo o grande conflitto, addirittura una crisi di coppia se la situazione persiste a lungo e le due parti non riescono a dialogare e comprendersi al meglio.

Il conflitto finisce poi per esprimersi con litigi, scontri diretti, con i silenzi, con atteggiamenti avversativi, ricatti ed altro ancora.

La domanda che possiamo e dobbiamo farci è allora: come superare una crisi di coppia? Oppure meglio ancora, come prevenire il conflitto dall’accadere? Vediamo cosa dice in tal senso la Psicologia: i primi mattoni di partenza su cui costruire tutto sono l’Ascolto, l’Empatia ed il Dialogo.

Come superare una crisi di coppia secondo la psicologia

Abbiamo raccolto qui il parere e l’esperienza di uno psicologo specializzato in rapporti di coppia, che ti fornirà tutti i consigli su come superare una crisi di coppia, pratici ed utilizzabili immeditamente per migliorare il rapporto con il tuo partner.

Come prima cosa, accordarti con il tuo partner su poche regole basilari, ma molto importanti, che dovranno sempre essere tenute a mente durante ogni vostro dialogo:

  • Usate sempre affermazioni che iniziano con “io”, invece che con “tu”, in questo modo potrete evitare di accusare il vostro partner;
  • Parlate di un argomento per volta e non fate di tutt’erba un fascio;
  • Evitate di recriminare le esperienze negative del passato e concentratevi sulle questioni del presente.

Ecco qui sotto una serie di consigli per te!

1. Ascolta il tuo partner

Se Ascolti di più il tuo compagno (o la tua compagna), puoi comprenderlo di più, capirlo, metterti dalla sua parte, prendere coscienza del suo punto di vista, ed in questo modo potrai sentire un’opinione diversa dalla tua, sentire cosa prova lui, vedere se stai sbagliando qualcosa nei suoi confronti, evitare dei pregiudizi, chiarire qualcosa di sbagliato che pensavi su di lui o lei. Attraverso l’Ascolto puoi prevenire in tempo un piccolo o grande conflitto che potrà generarsi in futuro.

2. Dialoga!

Dialogo coppia

Un altro modo per prevenire e risolvere le crisi di coppia è il Dialogo, di cui l’ascolto fa parte.

Cosa accade quando i due partner cominciano a diminuire il dialogo e a non parlarsi quasi più? In questo caso la mancanza di dialogo rappresenta un campanello di allarme che deve far riflettere la coppia, c’è un detto che suona così: “il silenzio crea dei mostri”, a volte è vero, quando non ci si parla tu pensi qualcosa di lui e ti fai dei film mentali riguardo a questo, e lui altrettanto, ma queste ipotesi, questi film mentali devono essere verificati attraverso il dialogo, altrimenti ognuno di voi si comporterà nei confronti dell’altro solo in base a cosa pensa riguardo al proprio partner, senza ascoltare la posizione di lui (o di lei). .

Se ti chiedi come superare una crisi di coppia: parla! Il dialogo è una parte funzionale della coppia, l’importante è che sia Efficace, Vero, Sincero, è meglio quindi avere un breve dialogo ma qualitativamente buono, anziché un dialogo lungo ma falso o fatto di luoghi comuni che non arricchiscono il rapporto.

3. Empatizza con l’altro

Il terzo modo per prevenire o risolvere un conflitto è l’Empatia. Con l’Empatia possiamo “sentire” le emozioni del nostro compagno o della nostra compagna, se lui sta male, stiamo male anche noi, se proviamo a metterci dalla sua parte percepiremo anche noi ciò che lui prova, e questo unirà di più la coppia. Le emozioni sono le basi essenziali di una relazione, quindi le emozioni che prova il nostro partner sicuramente verranno avvertite da noi e viceversa. Quando c’è troppo distacco a livello emotivo, possono cominciare delle serie difficoltà per una coppia.

4. Ricorda sempre i tuoi valori profondi

Ricorda i tuoi valori profondi

Anche i nostri Valori personali sono importanti per evitare o per risolvere un conflitto di coppia, perché quando ciò che diciamo e ciò che facciamo sono in sintonia ed in armonia con i nostri Valori (che sono le cose per noi più importanti della vita: ciò che per noi è bene e ciò che è male, ciò che è giusto e ciò che è sbagliato), allora il nostro rapporto fila liscio e tende verso la serenità, ma quando diciamo delle cose di cui ci pentiamo subito dopo, o quando facciamo delle cose che ripudiamo dal punto di vista dei nostri valori personali, allora sorgono dei problemi, perché in questo caso ciò che abbiamo detto o ciò che abbiamo fatto non ci fanno star bene, sentiamo un disagio dentro di noi, sentiamo che qualcosa non va, dei sensi di colpa o un dolore che ci accompagna, questo è il segnale che non ci siamo comportati come volevamo, ed il rapporto col nostro compagno o compagna verrà influenzato negativamente da questo.

Quindi un altro elemento essenziale per evitare dei conflitti è quello di essere in sintonia e in armonia con i nostri Valori.

5. Rispetta il partner ed i suoi bisogni

E’ ovvio che ogni persona abbia delle idee, delle esigenze, delle abitudini ormai consolidate nel tempo, quindi se questi aspetti non vengono rispettati, e si fa in modo da contrariare ogni scelta diversa fatta da lui (o da lei), ecco che il rapporto comincia a scricchiolare e ad avere delle difficoltà. Non si parla soltanto di abitudini di vita, ma anche di necessità e bisogni psicologici. Ognuno di noi ha dei bisogni psicologici da soddisfare per sentirsi bene, per sentirsi appagato, per essere soddisfatto, quindi è utile tenere conto oltre che dei nostri bisogni psicologici, anche e soprattutto di quelli del nostro compagno/a, affinchè possiamo soddisfarli quando è possibile, per farlo felice e per migliorare il rapporto con lui/lei.

Hai bisogno di sapere come superare una crisi di coppia? Semplice, parti dai bisogni e dalle necessità psicologiche del partner, dai suoi Valori profondi e cerca di immedesimarti per poter aiutarlo/a a soddisfare ciò che è davvero importante per lui/lei.

6. Fatti sempre delle Domande Costruttive

Fatti sempre delle Domande Costruttive: le domande ci aiutano a riflettere, a prendere coscienza di qualcosa, a capire se stiamo sbagliando nel nostro modo di comportarci o di comunicare, a vedere le cose da un altro punto di vista, a trovare delle soluzioni, ad aprirci a nuove prospettive nella vita.

Eccone alcune che puoi utilizzare:

  • Qual è un altro modo di vedere questa situazione?
  • C’è qualcosa che sto sbagliando con la mia compagna/o?
  • Come posso migliorare il mio rapporto con lei/lui?
  • Cosa posso imparare dal nostro rapporto?
  • Qual è l’obiettivo che voglio raggiungere assieme al mio partner?

7. Immagina le conseguenze!

Immagina le conseguenze

Quando immagini te stessa/o in un futuro prossimo o lontano, puoi visualizzare le conseguenze che può portarti un eventuale conflitto di coppia e quindi vedere in anticipo come ti influenzerà questa diatriba a livello emozionale, relazionale, fisico e psicologico. Anticipando mentalmente questi aspetti, potrai essere stimolata a risolvere subito il conflitto in divenire, prima ancora che si generi all’interno della vostra relazione.

8. Prendi la responsabilità delle tue Emozioni

Spesse volte quando siamo presi dall’ira, dalla rabbia o dal nervosismo causati da vari fattori come ad esempio: una giornata andata male, dallo stress lavorativo, dagli impegni da terminare ed altro, se stiamo dialogando col partner su una questione in particolare, possiamo lasciarci prendere la mano e dire cose di cui potremo pentirci o fare cose che ci farebbero sentire in colpa.

Per questo è Importante controllarci in quei momenti, contare fino a 10 prima di dire qualcosa che sentiamo sbagliata dentro di noi, chiederci cosa succederà se sfogheremo la nostra rabbia, chiederci qual è l’obiettivo che vogliamo raggiungere con la sfuriata che stiamo per fare.

Evitare di parlare con gli altri con la rabbia o col rancore addosso potrà prevenire un eventuale conflitto che può trasformarsi poi in litigio.

9. Cerca di equilibrare i vostri Poteri

Affinchè ognuno di voi due non si trovi in uno stato di superiorità o inferiorità rispetto all’altro, in questo caso il rapporto non è equilibrato e di conseguenza c’è un vantaggio per uno dei due che non fa bene al vostro rapporto. Immagina infatti quando il marito genera paura alla moglie, o quando ha il controllo economico del budget familiare, o quando la moglie vuole decidere a tutti i costi riguardo all’educazione dei figli o ad altre scelte da fare in famiglia ricattando in qualche modo il compagno, queste sono tutte situazioni in cui manca un equilibrio nella coppia, ed in cui uno dei due partner viene avvantaggiato rispetto all’altro, con conseguenze sbagliate per il rapporto a due e per la famiglia.

10. Mai interrompere l’altro!

Una delle cose più importanti è che parliate uno alla volta soprattutto quando state discutendo di qualcosa di rilevante o siete nel bel mezzo di una crisi, di un litigio, di una situazione delicata che dovete affrontare o di alcuni progetti riguardanti la vostra famiglia. Parlare “sopra” l’altro partner non ti permette di ascoltare bene ciò che ha da dire, ascoltare solo sé stessi è dannoso durante un dialogo, inoltre questo modo di fare può stimolare l’altro ad alzare la voce per farsi sentire, ed anche tu potresti essere portata a farlo con conseguenze negative per tutti e due.

11. Cerca nuove soluzioni creative

Per risolvere un conflitto che si sta creando, cerca delle soluzioni a cui non avevi mai pensato prima, riflettici attraverso la tua creatività, prendi un quaderno e seguendo il modello del Brainstorming (letteralmente vuol dire: tempesta nel cervello), scrivi tutto ciò che ti viene in mente per risolvere quel piccolo o grande conflitto che sta crescendo in quel momento, in questo modo potrai fermarlo e risolverlo in tempo.

Quindi prenditi un’ora del tuo tempo, siediti comodamente in una stanza della tua casa e comincia ad elencare tutto ciò che ti viene in mente riguardo alla soluzione per risolvere quel conflitto, scrivi tutto quello che ti viene in mente, anche quando alcune soluzioni ti possono sembrare strambe o particolari, dopo, quando hai finito, rileggi quello che hai scritto e fai diventare quelle bozze dei veri e propri obiettivi da raggiungere al più presto e chiediti: “Qual è il Primo passo che devo fare sin da subito?” Dopo aver scritto la risposta, agisci subito.

12. Ammetti i tuoi errori

Quando ti accorgi di sbagliare, non essere orgogliosa/o, frena subito e riconosci prima a te stessa/o l’errore che stai facendo e poi al tuo partner. Il fatto di ammetter un nostro errore, prima di tutto ci aiuta a non fossilizzarci sulle nostre azioni errate, poi ci aiuta a migliorare noi stessi ed infine ci aiuta ad essere più umili, e questa virtù è la più importante nella vita.

13. Evita SEMPRE la violenza

Evita la violenza

Fai in modo che il conflitto che sta per iniziare non sfoci mai in una violenza fisica o psicologica, come ad esempio un ricatto, un venire alle mani, o rinfacciando tutti gli errori che il partner ha fatto in passato, criticandolo e giudicandolo in modo negativo. Per frenare te stesso e il tuo partner in questo, pensa alle conseguenze che può portare una violenza fisica o psicologica in futuro, questo ti frenerà dall’attuarlo.

Favorisci sempre la risoluzione pacifica di un conflitto

Come superare una crisi di coppia? Chiedere aiuto!

Quando si crea una crisi nella coppia e non si riesce a trovare una soluzione, si può sempre benissimo chiedere aiuto ad una persona cara, a qualcuno fidato che possa dirci la sua a riguardo la cosa e mediare tra le parti. Non c’è nulla di sbagliato nell’ammettere di aver bisogno di un aiuto, ed è anzi un segno di grande maturità sia a livello di persona singola che a livello di coppia.

Allargare la discussione coinvolgendo una terza persona o ancora meglio un professionista che farà da Mediatore può essere molto utile e può aiutare a vedere le cose da un punto di vista più ampio.

Rolando Tavolieri

Rolando Tavolieri – Psicologo iscritto all’Albo degli psicologi della regione Lazio, con attestato del corso di Specializzazione Quadriennale di Psicoterapia Gestaltica e Bioenergetica in Medicina Psicosomatica promosso dall’Istituto S.I.M.P. Attestato di esperto in Psicodiagnostica a conclusione di un corso di specializzazione patrocinato dalla regione Lazio.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Inizia a migliorare
la tua vita!

Articoli correlati

Questo sito utilizza i cookies per assicurarti una migliore esperienza di utilizzo.