Blog di Psikea

Recuperare un rapporto

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Il nostro psicologo esperto di rapporti di coppia ha stilato qui per te un elenco di domande potenzianti per la tua relazione a due: potrai beneficiarne tu ed il tuo partner, così come potrai condividerle con altre coppie che conosci perchè possano insegnare anche a loro come recuperare un rapporto magari in crisi, come vivere più serenamente ed apprezzare al meglio il partner, come comprendere maggiormente sè stessi ed i propri bisogni.

Come recuperare un rapporto in crisi

Ecco qui le domande su come recuperare un rapporto in crisi (ognuna con un piccolo esercizio da svolgere 😉).

Cosa c’è di bello e di positivo nel mio rapporto di coppia?

Cosa c’è di bello e di positivo nel mio rapporto di coppia?

Attraverso questa domanda la tua mente viene focalizzata su ciò che di positivo esiste nella tua relazione, ad esempio può essere il fatto che puoi contare sulla tua dolce metà, o sulla fiducia reciproca che avete instaurato, sul fatto che avete dei figli, sulla sicurezza che riesce a trasmetterti, sui progetti che avete fatto in passato o su quelli che volete fare assieme d’ora in poi, sulla possibilità di divertirvi assieme, ed altro ancora.

Questa domanda è importante perché nei momenti difficili se dovessi entrare in conflitto col tuo partner, sicuramente ti soffermeresti sui lati negativi del tuo compagno o della tua compagna anziché su quelli positivi, in quei momenti di nervosismo e di tensione il tuo partner ti appare solo dal suo lato oscuro, ti viene da pensare solo ai suoi difetti, alle sue debolezze, alle sue parole che ti fanno arrabbiare, agli atteggiamenti poco opportuni che secondo te ha in alcuni momenti, ma tutto questo è solo una piccola parte del suo essere, evita quindi di generalizzare, inoltre questa immagine che hai adesso del tuo partner è come lo vedi tu da uno stato d’animo alterato dalla rabbia, dal nervosismo, dalla tristezza che puoi provare in quei momenti difficili in cui ti trovi in conflitto con lui o con lei.

Inoltre quello che a te appare come un aspetto negativo nel tuo partner, può essere positivo ed utile in altre circostanze, ad esempio se il tuo partner è una persona testarda, la testardaggine in alcuni contesti particolari può essere utile, o se ritieni che il tuo partner parli troppo poco, questo suo atteggiamento può far risaltare il fatto che lui o lei sia una persona riflessiva e sensibile.

Come vedi ogni aspetto umano è “relativo” ed è giusto valutarlo da un punto di vista obiettivo e da uno stato d’animo di serenità e di calma.

Adesso ti proponiamo invece un esercizio!

Dopo aver riflettuto su quello che accade nei momenti difficili col tuo partner, se dovessi rivalutare l’immagine del tuo compagno o della tua compagna, vedresti solo i lati negativi o anche quelli positivi?

Scrivi un elenco con 10 aspetti positivi che vedi nel tuo partner e nella relazione che hai con lui/lei (hai tutto il tempo che vuoi per trovarli) 😁😁

Hai scritto? Bene, dopo questo elenco che hai descritto in modo dettagliato, come è cambiata l’immagine che hai del tuo partner? E’ ancora la persona negativa e piena di difetti che vedevi prima o l’immagine che hai adesso di lui/lei è più chiara, completa ed obiettiva?

Ricordati di valutare il tuo partner a 360 gradi e da uno stato d’animo di serenità e di calma altrimenti l’immagine che avrai di lui o di lei sarà distorta.

Cosa hai imparato dalla relazione col tuo partner?

Cosa hai imparato dalla relazione col tuo partner?

Hai mai pensato a tutto quello che hai imparato sino ad oggi dalle esperienze piacevoli e spiacevoli che hai vissuto assieme al tuo partner? Tu puoi apprendere sempre qualcosa sia dalle vicende entusiasmanti della tua vita di coppia, che da quelle poco piacevoli, imprevedibili o addirittura dolorose.

Dopo aver preso coscienza di questo, ti invito ad utilizzare tutto ciò che hai appreso sino ad oggi e di utilizzarlo in futuro per prevenire eventuali conflitti futuri e per tutelare la vostra serenità di coppia.

Ecco qui il tuo esercizio!

La prima cosa che ti invito a fare è quella di elencare 10 esperienze piacevoli e poi 10 esperienze dolorose che hai vissuto durante la tua relazione di coppia, scrivendole su un foglio.

Benissimo, dopo aver completato quest’elenco di esperienze entusiasmanti e dolorose, scrivi ora tutto ciò che hai imparato da ogni singola esperienza che hai scritto ed elencato. Ad esempio dalle tue esperienze puoi aver imparato che è importante gestire le proprie emozioni durante una discussione, che non si finisce mai di conoscere bene la tua donna o il tuo uomo, che puoi contare sempre su di lei o su di lui, che i sentimenti possono cambiare dopo tanti anni, che deve esserci sempre un margine di libertà personale all’interno del rapporto di coppia, etc..

Ora scrivi almeno 10 lezioni che hai imparato dalle esperienze piacevoli e spiacevoli che hai vissuto nel tuo rapporto di coppia.

Dopo aver scritto almeno 10 cose che hai imparato dal tuo rapporto di coppia (puoi scriverne anche di più se lo desideri), scrivi poi come queste lezioni che hai appreso possono risultarti utili d’ora in poi per prevenire dei conflitti col tuo partner e recuperare il rapporto di coppia dopo un litigio o una crisi.

Come recuperare un rapporto di coppia

Come recuperare un rapporto di coppia

Ricordati che il Cambiamento che puoi generare all’interno di un sistema (inteso come un insieme di elementi connessi tra di loro da reciproche relazioni) avviene anche quando cambia una parte del sistema stesso.

Nel tuo caso prova a considerare la coppia formata da te e dalla tua dolce metà come un sistema, e le vostre singole azioni ed i vostri singoli comportamenti come delle parti di questo sistema, seguendo l’esempio che ho fatto prima se tu modifichi una tua azione, un tuo comportamento, un tuo atteggiamento o un tuo modo di comunicare nei confronti del tuo partner all’interno del sistema coppia, cambierai tutto il sistema e di conseguenza cambierà o per meglio dire migliorerà la relazione che stai vivendo col tuo compagno o con la tua compagna.

Quindi sei proprio tu che in modo attivo puoi creare questo cambiamento lasciandoti guidare da ciò che hai imparato sino ad oggi dalle tue esperienze del passato che hai vissuto col tuo partner.

Allo stesso tempo ricordati e fai risaltare nei minimi particolari soprattutto i lati positivi che hanno permesso alla tua relazione di essere meravigliosa, serena, appagante, rassicurante, calorosa, ricorda quegli elementi importanti ed essenziali che hanno potuto migliorare la vostra relazione.

Dopo aver scritto i lati positivi e negativi e ciò che hai imparato da questi aspetti piacevoli e spiacevoli, scrivi come puoi d’ora in poi utilizzare tutto ciò che hai imparato dalle tue esperienze passate per prevenire conflitti futuri e per migliorare il tuo rapporto di coppia.

Ed infine la parte più importante: mettili in pratica da subito! 😇

Rolando Tavolieri

Rolando Tavolieri – Psicologo iscritto all’Albo degli psicologi della regione Lazio, con attestato del corso di Specializzazione Quadriennale di Psicoterapia Gestaltica e Bioenergetica in Medicina Psicosomatica promosso dall’Istituto S.I.M.P. Attestato di esperto in Psicodiagnostica a conclusione di un corso di specializzazione patrocinato dalla regione Lazio.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizia a migliorare
la tua vita!

Articoli correlati

Questo sito utilizza i cookies per assicurarti una migliore esperienza di utilizzo.