Perchè rivolgersi ad uno psicologo?

Ci sono molti motivi nella vita di tutti i giorni per essere psichicamente sofferenti o per patire un certo disagio mentale. Talvolta non sappiamo neppure la causa o il perché di un malessere eppure sentiamo di aver bisogno di qualche cosa o di qualcuno che ci aiuti a ristabilire uno stato di benessere.

Di seguito puoi trovare, suddivisi per grandi gruppi, un elenco di psicopatologie:

  • Disturbi dell’Umore
  • Disturbi d’Ansia
  • Disturbi Psicosomatici (o Somatoformi)
  • Disturbi Sessuali
  • Disturbi dell’Alimentazione
  • Disturbi del Sonno
  • Disturbi correlati a Sostanze
  • Disturbi del controllo
  • Disturbi Psicotici
  • Disturbi da Stress (o dell’Adattamento)
  • Disturbi di Personalità
  • Le Dipendenze

Ci sono persone che stanno psicologicamente bene e che desiderano migliorare le proprie prestazioni, come gli sportivi, i manager o gli imprenditori, gli studenti o chiunque desideri potenziare la sfera emotiva e mentale per raggiungere gli obiettivi desiderati.

Chi appartiene a questa categoria può richiedere consulti a psicologi o a psicoterapeuti per ottenere un percorso finalizzato ai seguenti ambiti:

  • Motivazione
  • Perseveranza
  • Stile di vita
  • Autostima

Tante persone riscontrano nella vita di tutti i giorni difficoltà e disagio di tipo relazionale. Mariti e mogli che litigano in continuazione, problemi di comunicazione tra genitori e figli, rancori tra parenti o tra colleghi di lavoro, difficoltà a comprendersi, conflittualià in gruppi di lavoro o in famiglia, o in coppia dovuti ad aspettative irrealistiche.

In questi casi lo psicologo o lo psicoterapeuta possono contribuire a ristabilire nuovi equilibrii, ottenere maggiore consapevolezza, rendere più chiare le modalità di interazione disfunzionale, supportare emotivamente individui o gruppi.

Una menzione ulteriore va fatta per le “nuove” patologie o problematiche più ampie legate alle nuove tecnologie, alle modificazioni e nuove caratteristiche della società e dei mezzi di comunicazione:

lo stalcking, la violenza sulle donne, il cyber bullismo ed il bullismo più in generale, psicopatologie legate al web, alla dipendenza da internet, l’utilizzo patologico della rete, la dipendenza dal cellulare o dai videogiochi, l’ipersessualità e la dipendenza dalla pornografia, la vigoressia o fitness compulsivo, le bevute compulsive o binge drinking.

Questo sito utilizza i cookies per assicurarti una migliore esperienza di utilizzo.